UNA PASSIONE SCOLPITA NELLA PIETRA

All’inizio della sua storia, la Dante Brignoli Granulati si dedicava principalmente alla produzione di granulati per la realizzazione di pavimentazioni e rivestimenti. Con l’arrivo dei prefabbricati cominciò a rivolgere la propria attenzione a questo nuovo settore dell’edilizia industriale, incrementando la propria produzione e il proprio fatturato. Tuttavia, con il sopraggiungere della crisi economica e dell’edilizia , l’azienda decise di cambiare rotta. Oggi infatti vanta una gamma di prodotti che comprende granulati, polveri, ciottoli, pietre speciali e resinati, che permettono di soddisfare un portafoglio clienti che spazia dalla realizzazione dei classici prodotti edili, alle applicazioni artistiche, al settore dell’arredo urbano ed a quello floro-vivaistico. Ciottoli e granulati ricoperti da un sottile strato di resina sono i prodotti sui quali l’azienda punta per la maggiore in Europa; vengono infatti esportati principalmente a clienti dislocati in Francia, Germania, Belgio, Olanda, Svizzera ed Europa dell’Est, dove la loro applicazione comprende soluzioni architettoniche e decorative come pavimentazioni per esterni. L’azienda propone anche pietre speciali che fanno parte della gamma di prodotti destinati a progetti di arredamento urbano e ad uso ornamentale per giardini, per la realizzazione, ad esempio, dei famosi camminamenti giapponesi o di giardini Zen oggi molto richiesti.

Il prodotto di punta dell’azienda, però, è senza alcun dubbio rappresentato dai ciottoli fini; tali prodotti, dopo aver superato le prime fasi di lavaggio e di essiccatura, vengono utilizzati per la produzione di pavimenti speciali in resina.

Ma cos’è che distingue la Dante Brignoli Granulati dai suoi competitors? Cesare Brignoli sottolinea come la filosofia dell’azienda sia sempre stata quella di offrire ai propri clienti prodotti e servizi di altissima qualità. Un background di minuzioso ed attento controllo sulla qualità ha portato oggi tutti gli addetti della Dante Brignoli Granulati ad operarsi affinché vengano rispettati degli standard qualitativi superiori a quelli offerti dalla media dei concorrenti, così da offrire un prodotto eccellente e di grande valore. È proprio per questo motivo che il processo produttivo adottato si caratterizza per il controllo capillare e rigoroso sulla qualità sia delle materie prime che dei processi produttivi stessi: il materiale viene acquistato e scrupolosamente selezionato, ed in seguito frantumato, arrotondato, lavato, essiccato e poi lasciato raffreddare; dopodiché il prodotto finale è pronto per essere confezionato a seconda delle esigenze del cliente grazie ad una vasta gamma di packaging che va dal sacco da 5-10-25 kg al big bags da 250-500-1000 e 1500 kg nonché ceste metalliche e gabbie.

Oltre alla qualità, un’altra peculiarità distintiva dell’azienda è rappresentata dal continuo percorso di miglioramento che intende rispondere in maniera propositiva alle mutevoli esigenze del mercato. Presso la Dante Brignoli Granulati, infatti, è sempre attiva una fase di ricerca e di sviluppo: per stare al passo con i tempi e con le richieste dei clienti, quest’anno Cesare Brignoli ha deciso di investire nell’ammodernamento degli impianti, aumentando il potenziale produttivo senza diminuirne lo standard qualitativo.

Gli impianti di frantumazione di cui è dotata l’azienda, tutti computerizzati, hanno la possibilità di funzionare automaticamente 24 ore su 24 e di cambiare il tipo di produzione senza l’intervento di addetti garantendo così una produzione costante ed elevata. Inoltre, nell’azienda è presente un laboratorio che garantisce continue analisi dimensionali e qualitative sui prodotti, a testimonianza dell’attenzione al processo.

Il DNA dell’azienda la porta anche a ricercare continuamente nuove applicazioni, nuovi materiali e nuovi mercati, soprattutto d’élite, tanto che negli ultimi anni ha cominciato anche a commercializzare materiali particolari ed unici: se fino a qualche anno fa, in realtà, il 90% della produzione era propria, oggi l’azienda ha deciso di ampliare notevolmente la commercializzazione di materiali pregiati provenienti dall’estero, ad esempio dalla Turchia, dal Medio Oriente e dall’America Latina, i quali, dopo essere stati accuratamente selezionati e controllati, vengono imballati e poi rivenduti.

La Dante Brignoli Granulati può infatti essere definita a tutti gli effetti un’azienda cosmopolita, con diversi clienti in tutto il mondo, dall’America, al Giappone e perfino all’Australia. Nonostante ciò, se fino a qualche anno fa il 70% del mercato di riferimento era appunto estero, ed il restante 30% italiano, con l’arrivo della crisi economica l’azienda ha dovuto reinventarsi nuovamente, ed ha azzardatamente deciso di cambiare strategia puntando sulla grande distribuzione sia in Italia che all’estero: la Dante Brignoli Granulati ha trovato così la sua formula vincente.

brignoli1
brignoli2
brignoli3